- 
Caso-provato-la-misurazione-automatica-dell’ABPI-migliora-i-risultati-dei-pazienti-nel-trattamento-delle-lesioni

Il 25 gennaio, Wounds UK ha pubblicato la Dichiarazione sulle migliori pratiche: L’indice caviglia-braccio (ABPI) in pratica.

Gli autori, membri del gruppo di esperti composto da un chirurgo vascolare consulente, uno specialista in vitalità dei tessuti, un capo infermiere esperto in vitalità dei tessuti e infermieri consulenti, hanno definito la misurazione dell’indice di pressione caviglia-braccio (ABPI) come elemento chiave nella valutazione olistica, che può favorire un intervento precoce e così migliorare i risultati del paziente. Essi hanno confermato che l’utilizzo della nuova tecnologia [MESI ABPI MD] per ottimizzare la misurazione dell’ABI ha dimostrato di migliorare i livelli di valutazione e i risultati dei pazienti.

Secondo gli esperti, il vantaggio principale è il fatto che la misurazione automatica rende il processo significativamente più veloce e semplice.

Una lettura accurata si ottiene in 1 minuto, rispetto a circa mezz’ora per il metodo tradizionale Doppler, incluso il periodo di riposo del paziente. Il calcolo dei risultati è affidabile e non suscettibile a un potenziale errore umano.

Dichiarazione sulle migliori pratiche: L’indice caviglia-braccio (ABPI) in pratica.

La dichiarazione sottolinea l’importanza dell’ABPI e affronta le sfide, il ruolo dell’ABPI automatico, l’implementazione di successo e la perorazione della causa [riassunto delle conclusioni]. Qui sotto vi presentiamo un breve riassunto dei primi quattro.

L’importanza dell’ABPI

L’ABPI va usato per individuare l’arteriopatia nella gamba del paziente. Ciò avviene comparando le pressioni sistoliche del braccio e della gamba.

Tutti i pazienti con una lesione agli arti inferiori, in particolare quelli con un’ulcera sulla gamba, dovrebbero essere sottoposti a test dell’ABPI, come anche i pazienti ad alto rischio (ad es. a causa del diabete o dell’immobilità) o coloro che presentano modifiche relative agli arti inferiori.

La misurazione dell’ABPI non è indicata per la diagnosi della malattia venosa, quanto piuttosto per escludere un’arteriopatia significativa e quindi confermare una pratica sicura. Ad esempio, per confermare che l’uso del trattamento compressivo è sicuro. (Wounds UK, 2016).

I pazienti trattati con terapia compressiva andrebbero controllati regolarmente per assicurarsi che il loro stato arterioso non si sia deteriorato. Le valutazioni successive, inclusa la misurazione dell’ABPI, andrebbero eseguite a intervalli di 3, 6 o 12 mesi.

Affrontare le sfide

Nonostante la misurazione dell’ABPI sia considerata una parte vitale della valutazione, le prove dimostrano che in pratica non viene svolta sufficientemente spesso. Questo ha un effetto significativo sul sistema sanitario, sui risultati del paziente e sui costi.

La mancata identificazione e valutazione implica che ulteriori risorse umane e finanziarie vengono spese per cure non mirate e trattamenti che non aiutano a risanare le lesioni. Ciò può portare a un’aumentata cronicità, a infezione e altre complicazioni, aumentando ulteriormente i livelli di intervento richiesto. (Mullings, 2018).

Il ruolo dell’ABPI automatico

Il ruolo dell’ABPI si focalizza su MESI ABPI MD e sulle conclusioni di un recente progetto di miglioramento della qualità (Dowsett and Taylor, 2018), che riconosce numerosi vantaggi nell’utilizzo della misurazione automatica basata sulla pletismografia.

La misurazione:

  • riduce il tempo dello specialista,
  • libera lo staff e le risorse,
  • semplifica la procedura di test e aumenta l’abilità dello staff,
  • aumenta l’accuratezza dei risultati,
  • è adatta per la maggior parte di ambiti sanitari,
  • e facilita la diagnosi precoce di PAD.

Implementazione di successo

Un recente progetto di miglioramento della qualità (Dowsett and Taylor, 2018) incentrato sul miglioramento della valutazione dell’ulcera alla gamba e della gestione dei pazienti costretti a casa, ha identificato nella mancanza di tempo e capacità di eseguire misurazioni dell’ABPI una delle problematiche principali nell’assistenza. Questo problema è stato affrontato fornendo ABPI MESI MD ai gruppi coinvolti, il che ha comportato un maggior numero di pazienti visitati in meno tempo, migliorando così la valutazione e i trattamenti mirati per i pazienti con un’appropriata terapia compressiva. L’uso di MESI ABPI MD ha inoltre portato a identificare nella casistica i pazienti con PAD e a indirizzarli in modo adeguato ai servizi vascolari.

Il progetto è arrivato alla conclusione che “…Tutti i pazienti con ulcera alle gambe della casistica infermieristica locale sono stati visitati da un gruppo di esperti in vitalità dei tessuti e hanno ricevuto consulenza e supporto specialistici, ottenendo una diagnosi differenziata e la terapia compressiva. La frequenza delle visite infermieristiche si è ridotta a una alla settimana, in quanto i pazienti ricevevano una terapia compressiva adeguata e quindi richiedevano solo una visita settimanale.” (Dowsett and Taylor, 2018)

Siete interessati all’acquisto di MESI ABPI MD?

Sulla pubblicazione
“Dichiarazione sulle migliori pratiche: L’indice caviglia-braccio (ABPI) in pratica” è una nuova pubblicazione coordinata da Wounds UK e un gruppo di lavoro di esperti, che mira a supportare gli operatori sanitari nel miglioramento della misurazione dell’ABPI tramite le seguenti azioni:

  • spiegare il valore e l’importanza dell’ABPI come parte della valutazione olistica
  • descrivere i processi coinvolti e il ragionamento logico che ne sta alla base, e riassumerli nella Dichiarazione sulle migliori pratiche (BPS)
  • mostrare come la valutazione corretta e l’utilizzo di nuove tecnologie (MESI ABPI MD) per ottimizzare la misurazione dell’ABPI abbiano dimostrato di migliorare i livelli di valutazione e i risultati dei pazienti

La dichiarazione comprende tutti gli aspetti dell’indice caviglia-braccio ed è divisa nei sottocapitoli seguenti: L’importanza dell’ABPI, Affrontare le sfide, Il ruolo dell’ABPI automatico, Implementazione di successo, Perorazione della causa.

Leggi tutta la dichiarazione.

I riferimenti qui menzionati sono disponibili nella versione originale della dichiarazione.