We're sorry but mesimedical.com page doesn't work properly without JavaScript enabled. Please enable it to continue.
MESI logo
MESI logo
  1. Home
  2. it
  3. come rendere pi ...

Come rendere più efficace l’assistenza nelle case di riposo


LinkedIn icon Twitter icon Facebook icon

La popolazione in età avanzata che ha bisogno di assistenza in case di riposo sta crescendo ovunque su scala mondiale [1]; tuttavia, il numero di professionisti sanitari disponibili è in calo, e si prevede che questa carenza globale ammonti a 17 milioni di operatori sanitari [2].

come-rendere-piu-efficace-lassistenza-nelle-case-di-riposo

Una delle maggiori sfide per la gestione e il personale delle case di riposo è legata alla logistica: fare una diagnosi spesso richiede dei trasferimenti a degli studi medici o anche agli ospedali per alcuni dei controlli diagnostici più basilari [3]. Questo risulta in un carico di lavoro supplementare per il personale della casa di riposo, maggior tempo per raggiungere la struttura diagnostica e costi di trasferimento. La radice di questo problema è la limitata attrezzatura diagnostica presente nelle case di riposo e la distanza fisica dal medico di base del residente, che si trova sempre al di fuori della struttura.

Questo articolo analizza le principali soluzioni tecnologiche per effettuare misurazioni diagnostiche di base all’interno delle case di riposo e condividerle immediatamente con il medico di famiglia o l’ospedale. Questo equivale a meno lavoro per il personale, meno costi e diagnosi più veloci. Il risultato è un’assistenza più efficace e una migliore qualità di vita dei residenti nelle case di riposo. I ricoveri in ospedale sono un notevole fattore di stress sia per i residenti che per i loro cari, e devono essere evitati se non sono indispensabili.

Questo blog vi offrirà maggiori informazioni su:

Quali sono le sfide della diagnostica nelle case di riposo?

Oggi la più grande sfida della diagnostica nelle case di riposo è la diagnostica frammentata, ovvero la diagnostica che viene eseguita in luoghi diversi, spesso per le misurazioni più basilari. Nel caso in cui la situazione clinica di un residente di una casa di riposo non sia chiara, il conto alla rovescia parte per due motivi. Innanzitutto, è molto probabile che un medico di base non sia presente in quel momento. In secondo luogo, anche se ce ne fosse uno, anche gli strumenti diagnostici più basilari probabilmente non sarebbero disponibili. Di conseguenza, i ricoveri per scopi diagnostici sono abbastanza frequenti [3].

Le ricerche dimostrano che ben il 35% dei ricoveri in strutture di riposo sono potenzialmente
evitabili. [4]

Perché i ricoveri non necessari sono un problema?

Il punto di vista sanitario

I residenti delle case di riposo sono una delle popolazioni più vulnerabili della nostra società. Anche quando non si trovano in questo tipo di strutture, gli anziani sono minacciati dalle infezioni perché il loro sistema immunitario in genere è più debole. I cambiamenti legati all’età nell’immunità adattativa e innata possono anche comportare una ridotta reattività alle vaccinazioni, alle infezioni da patogeni sistemici (ad esempio la listeria) e alle infezioni riattivate (ad esempio i micobatteri e il virus varicella-zoster). Inoltre, ripetute terapie antibiotiche possono portare allo sviluppo di infezioni con patogeni resistenti agli antibiotici. [6]

A causa della demenza, dell’immobilità, dell’incontinenza e delle comorbidità (ad esempio, tessuti molli o edema polmonare), i residenti delle case di riposo sono ad alto rischio di malattie infettive. Le più frequenti sono polmoniti, infezioni alle vie urinarie, gastroenteriti e infezioni cutanee. [5]

La prima conseguenza in caso di ricovero non necessario è lo stress causato al residente e ai suoi familiari. In secondo luogo, “i residenti delle case di riposo possono fungere da vettori involontari che trasportano agenti patogeni clinicamente rilevanti dalla casa di riposo all’ospedale e indietro alla casa di riposo, con un impatto sul carico di malattie infettive di un’intera comunità” [6].

Ha più senso ed è più sicuro fare una diagnosi iniziale eseguendo le misurazioni diagnostiche di base sul posto e condividendole immediatamente con il medico di famiglia o l’ospedale in forma digitale.

Il punto di vista finanziario

Anche se un breve ricovero di un residente non comporta sempre una perdita di introiti per la casa di riposo, i ricoveri non necessari generano spese per il servizio sanitario pubblico e privato.

Tuttavia, la perdita di introiti per la casa di riposo può avvenire se il residente contrae un’infezione in ospedale e richiede una riammissione in ospedale per un periodo più lungo. Cosa ancora più pericolosa, un’infezione contratta in ospedale può diffondersi tra gli altri residenti della casa di riposo. Questo può portare a più ricoveri, con pesanti conseguenze finanziarie.

Il punto di vista organizzativo

Le diagnosi frammentate e i ricoveri non necessari mettono a dura prova le già limitate risorse di personale di tutti i soggetti –che assistono le case di riposo, il personale infermieristico, i medici di base e gli ospedali. Questo porta ad un carico di lavoro aggiuntivo, tra cui l’organizzazione dei trasferimenti, una comunicazione più intensa e un certo numero di controlli diagnostici in luoghi diversi. Il ‘flusso di lavoro analogico’ come l’invio di documenti via fax e le continue telefonate per avvisare il destinatario sono ancora una parte molto importante dell’assistenza sanitaria [8], e comportano un’ulteriore perdita di tempo.

Come può la tecnologia digitale aiutare la diagnostica nelle case di riposo?

La tecnologia digitale consente una serie di misurazioni diagnostiche efficaci che non richiedono la presenza del medico e permettono una comunicazione immediata dei risultati al medico di famiglia o all’ospedale che non si trovano nelle vicinanze.

Il MESI mTABLET combina ECG, pressione sanguigna, ossimetria, spirometria così come ABI e TBI su un unico dispositivo. Tutte le misurazioni vengono salvate nella cartella elettronica del paziente in modo istantaneo e possono essere condivise immediatamente con il loro medico di base o uno specialista.

MESI mTABLET system

Il sistema diagnostico completo MESI mTABLET ha una serie di vantaggi per la casa di riposo, il suo personale sanitario e i suoi residenti, sia in termini di controlli periodici che di un approccio diagnostico efficace quando improvvisamente si verificano situazioni di salute poco chiare.

Controlli periodici

Grazie alla possibilità di effettuare sei misurazioni diagnostiche presso la casa di riposo, lo stato di salute dei residenti può essere monitorato regolarmente poiché non sono necessari trasferimenti al medico di base. Gli anziani sono un gruppo a rischio per la PAD, in particolare quando sono diabetici; il MESI mTABLET consente di effettuare uno screening ABI o TBI di un minuto direttamente sul posto.

MESI mTABLET ABI

Oltre alle sei misurazioni diagnostiche di base citate, il MESI mTABLET permette anche di salvare altre informazioni sul paziente (ad esempio temperatura corporea, peso e stato di salute generale). I suoi utenti (medici di base, personale infermieristico o altri professionisti sanitari a seconda del paese) possono creare protocolli personalizzati per l’esame del paziente nella app Protocol, che li guida attraverso ogni passo dell’esame e del dialogo con il paziente. Questo garantisce lo stesso livello di assistenza per ogni residente anche se il personale dovesse cambiare. La app Photo permette anche di scattare foto di ferite e altre condizioni cutanee. Tutte le informazioni e le misurazioni vengono salvate in un unico spazio, – ovvero il file digitale del paziente, e possono essere recuperate in modo istantaneo per un confronto qualora si verifichi un peggioramento improvviso della salute o delle condizioni del paziente.

Visita diagnostica completa in caso di situazioni di salute poco chiare

Il MESI mTABLET può essere messo in una borsa o su un trolley, il che significa che non è necessaria una sala diagnostica apposita perché in caso di emergenza può essere facilmente portato nella stanza di un paziente.

Se il medico di famiglia si trova nei pressi della casa di riposo o fa delle visite quando si verifica un peggioramento della salute, può ricevere istantaneamente i risultati delle misurazioni dal personale infermieristico ed esaminarli. I risultati delle misurazioni sono anonimi, quindi possono anche essere inviati a uno specialista o all’ospedale. In questo modo, una decisione consapevole può essere presa riguardo al passo successivo nel processo di diagnosi e cura.

Come può la tecnologia digitale migliorare la qualità della vita dei residenti delle case di riposo?

Fino al XX secolo, le infezioni rappresentavano la causa più frequente di mortalità. Con lo sviluppo di antibiotici, vaccinazioni, tecniche antisettiche e altre misure sanitarie, questo non è più il caso nelle nazioni più sviluppate. Oggi le principali cause di mortalità sono condizioni croniche e degenerative. Tuttavia, a causa di comorbidità multiple, molti anziani sperimentano il declino funzionale e la dipendenza che porta all’assistenza in casa di riposo [6]. Questo rende qualsiasi infezione altamente rischiosa, e prevenire i ricoveri non necessari è uno dei modi per evitarli.

Il MESI mTABLET ha un potenziale enorme nel supportare le case di riposo e i medici di base nella loro funzione di cura dei residenti, sia in termini di controlli periodici che di diagnostica completa in caso di improvviso peggioramento dello stato di salute. Per i medici di base, questo rende più facile stabilire se è necessario un ricovero in ospedale o una visita di emergenza dal medico di base. Questo riduce lo stress dei residenti e delle loro famiglie e migliora la qualità della vita di coloro che si trovano nelle case di riposo.

I servizi diagnostici meno frammentati non sono solo più efficaci ma anche più economici. La tecnologia digitale rende possibile una rapida condivisione delle informazioni e quindi una collaborazione più veloce tra gli operatori sanitari. Le innovazioni saranno determinanti nel futuro del settore delle case di riposo, soprattutto a causa delle risorse più limitate, e porteranno lo sviluppo verso la più alta qualità di cura possibile [7]. Il MESI mTABLET vuole essere uno strumento prezioso in questo settore.