- 

Viviamo in un’epoca in cui la professione medico-sanitaria è più che mai messa alla prova. Si lavora duramente per salvare vite umane, e una valutazione medica efficace ne è componente essenziale. La tecnologia digitale è di vitale importanza per semplificare il lavoro medico, e una delle principali innovazioni digitali, che è sempre più diffusa nella diagnostica, è la valutazione medica predittiva.

La valutazione medica predittiva è il tipo di valutazione diagnostica che stiamo sviluppando noi della MESI Ltd. Sarà basata sulle misurazioni diagnostiche ottenute attraverso il nostro sistema MESI mTABLET. Nel giro di qualche anno, puntiamo a creare una banca dati diagnostica sufficiente per confrontare le misurazioni diagnostiche di un certo paziente non solo con le misurazioni della sua anamnesi, ma anche (nel rispetto di tutte le disposizioni legislative vigenti) con i risultati delle misurazioni diagnostiche anonime di altri pazienti.

Il nostro obiettivo è quello di riuscire a fare previsioni sullo sviluppo futuro di varie condizioni attraverso strumenti come l’intelligenza artificiale. In questo modo vogliamo offrire al professionista sanitario un’altra risorsa utile che potrebbe aiutare non solo a risparmiare tempo prezioso, ma anche a salvare più vite con un intervento tempestivo.

Questo blog vi offrirà maggiori informazioni su:

Che cos’è la valutazione medica predittiva?

Che cos’è la valutazione medica predittiva?

La scienza medica ha una straordinaria storia per quanto riguarda il progresso. Oggi i medici possono non solo scoprire che tipo di condizione presenta un paziente (ossia cosa è successo), ma anche perché. Questo è un vantaggio notevole dell’era della medicina diagnostica. La digitalizzazione e l’intelligenza artificiale, tuttavia, hanno aperto un altro importante capitolo della medicina, quello dell’analitica predittiva.

Nella valutazione medica predittiva, ogni misura diagnostica viene memorizzata in un sistema digitale dove è possibile accedervi facilmente e confrontarla con altre misurazioni. (A questo proposito, ovviamente, deve essere garantita la piena protezione dei dati in conformità con la legislazione vigente.) Con dati sufficienti, i risultati diagnostici di un paziente diventano parte di un quadro più vasto. Il nostro obiettivo è fondamentalmente quello di prevedere lo sviluppo di alcuni problemi medici e/o scoprirli con largo anticipo.

Perché la valutazione medica predittiva?

L’intelligenza artificiale e l’apprendimento automatico sono già utilizzati in diversi settori medici. Nonostante il loro utilizzo sia in una fase embrionale, vale la pena di esplorarlo.

Sfide come la COVID-19 hanno messo in luce i problemi dell’era della medicina diagnostica: la valutazione medica diagnostica viene fatta con strumenti diversi, completamente separati, che forniscono un unico risultato di misurazione che non viene memorizzato in una cartella del paziente. In genere lo stesso processo viene ripetuto in visite mediche separate, da specialisti separati, in formati separati e in luoghi separati.

Per tutte queste ragioni, ci vuole tempo per mettere insieme il quadro diagnostico, e molte condizioni possono rimanere non diagnosticate, alcune delle quali possono essere fatali. La digitalizzazione del sistema sanitario, compresa la diagnostica, è una risposta a molti di questi problemi; e soluzioni digitali efficaci esistono già.

Un esempio è il MESI mTABLET, che fornisce tutte le misurazioni diagnostiche necessarie in un unico luogo, consente la memorizzazione automatica dei risultati nello storico del paziente, permette la consultazione immediata e fornisce un supporto al processo decisionale con applicazioni intelligenti.

Inoltre, la grande quantità delle misurazioni renderà possibile l’ultima funzione, ossia l’apprendimento automatico e quindi algoritmi intelligenti artificiali per fornire una valutazione medica predittiva. Così facendo, il MESI mTABLET potrebbe diventare una piattaforma per la valutazione medica predittiva e offrire uno strumento più utile ai suoi utenti.

In cosa consiste la valutazione medica predittiva?

In cosa consiste la valutazione medica predittiva?

La valutazione medica predittiva combinerà due tipi di analisi. Da un lato, essa considererà il fattore diacronico, ossia l’anamnesi individuale di ogni paziente. Dall’altro, sarà in grado di apprendere attraverso conclusioni sincroniche realizzate confrontando dati anonimi, per esempio, da parte di pazienti della stessa età, dello stesso sesso e con le stesse condizioni.

Il nostro obiettivo è quello di riuscire anticipare alcuni risultati sulla base di tale confronto. Questo aiuterà a individuare le varie condizioni nelle fasi iniziali, prevedere i risultati futuri attraversi l’anamnesi del paziente e suggerire gli interventi necessari per aiutare i professionisti del settore medico.

In che modo la valutazione medica predittiva aiuterà il professionista sanitario?

Cosa vogliono i pazienti dal medico? In fin dei conti, sempre la stessa cosa. Una risposta ai loro problemi attuali e cosa potrà accadere loro nel futuro. Si tratta di una richiesta impegnativa, come se il medico avesse una magica sfera di cristallo.

La realtà è che dare una risposta non è semplice e richiede tempo. La risposta si basa su dati scientifici stabiliti attraverso esami diagnostici, una visita medica e la consultazione di specialisti. A MESI offriamo una soluzione con la quale la risposta per il paziente può arrivare più velocemente. La sfera magica, o almeno un grande aiuto, è MESI mTABLET.

Grazie a MESI mTABLET, le valutazioni mediche sono più veloci ed efficienti, e possono essere migliorate costantemente con moduli e applicazioni aggiuntive. Il MESI mTABLET è ogni giorno più intelligente grazie alla maggior quantità di dati creati e a ogni nuova release del software, e ciò porterà alla fine ad una piattaforma per la valutazione medica predittiva.

Come potrebbe la valutazione medica predittiva cambiare la prospettiva del paziente?

Come potrebbe la valutazione medica predittiva cambiare la prospettiva del paziente?

Il MESI mTABLET è un sistema di soluzioni modulari che rendono le procedure diagnostiche che in passato erano specializzate come ABI, TBI ed ECG parte della routine del medico di famiglia. In questo modo, possiamo già aiutare a formulare diagnosi precoci e monitorare il paziente con un approccio globale. Attraverso l’intelligenza artificiale, riusciremo anche ad aiutare a fare previsioni riguardo alle cure future necessarie per il paziente.

Basandoci su informazioni così complete, anche i pazienti possono essere molto più consapevoli del fatto che le loro scelte passate, attuali e future sono sempre determinanti. Potranno rendersi conto con precisione di come la loro salute abbia iniziato a deteriorarsi dopo anni trascorsi in un lavoro stressante, o sia migliorata da quando hanno smesso di fumare o hanno iniziato a fare esercizio fisico. Speriamo che questo trasformi anche il modo in cui vedono il ruolo del professionista medico. Non solo come qualcuno che è lì per risolvere il loro problema in quel preciso momento, ma come una persona che aiuta a monitorare e ad avere un impatto sulla loro salute e benessere a lungo termine.

In questo momento stiamo entrando sempre di più nell’era della medicina predittiva. E non dobbiamo lasciarci sfuggire le opportunità che offre. Attraverso gli andamenti e i modelli scoperti grazie all’intelligenza artificiale in medicina, possiamo migliorare cure e assistenza e salvare sempre più vite.