- 
Specifiche-della-misurazione-dell-indice-caviglia-braccio- in-diversi-ambiti

La misurazione dell’indice caviglia-braccio viene spesso trascurata, nonostante sia una delle misurazioni più importanti dalla medicina di base in poi. Scopri di più riguardo le specifiche della misurazione dell’indice caviglia-braccio nei vari ambiti dell’assistenza sanitaria e perché una misurazione puntuale è così importante.

Ambiti di utilizzo – Indice caviglia-braccio

Chirurgia vascolare

Le misurazioni dell’indice caviglia-braccio (ABI) contribuiscono a correggere le indicazioni per la terapia chirurgica e sono fondamentali per seguire i pazienti dopo il trattamento chirurgico.

L’ABI basso asintomatico ha un valore di prognosi per predire il danno miocardico perioperatorio nei pazienti di chirurgia vascolare, l’incremento dei fattori di rischio integrati negli indici del rischio cardiaco convenzionale.

APPROFONDIMENTI:

Goodney  PP, Tarulli  M, Faerber  AE, Schanzer  A, Zwolak  RM.  Fifteen-year trends in lower limb amputation, revascularization, and preventive measures among Medicare patients.  JAMA Surg. 2015;150(1):84-86.

W.-J. Flu, J.-P. van Kuijk, M.T. Vouˆte, R. Kuiper, H.J.M. Verhagen, J.J. Bax, D. Poldermans. Asymptomatic Low Ankle-Brachial Index in Vascular Surgery Patients: A Predictor of Perioperative Myocardial Damage. European Journal of Vascular & Endovascular Srugery, 2010

Elizabeth M. Mahoney, ScD; Kaijun Wang, MS, PhD, ET AL, Vascular hospitalization rates and costs in patients with Peripheral Artery Disease in the United States, Circulation, November, 2010


Pratica generale

Esiste una chiara necessità di diffusione della consapevolezza dell’importanza di una diagnosi tempestiva della PAD e di una cura basata su delle linee guida, le quali possono promuovere delle strategie di prevenzione più tempestive e ottimizzate per mitigare il rischio di conseguenze indesiderate agli arti.

I medici di base sono in una posizione chiave all’interno del sistema sanitario per migliorare lo standard di cura per i pazienti affetti da PAD. Questo miglioramento può essere raggiunto solo se i medici seguono le linee guida ed eseguono una misurazione dell’indice caviglia-braccio su tutti i pazienti a rischio cardiovascolare, indipendentemente dalla presenza dei sintomi.

APPROFONDIMENTI:

New 2017 ESC Guidelines on PAD

Association of Ankle-Brachial Indices With Limb Revascularization or Amputation in Patients With Peripheral Artery Disease Homam Moussa Pacha, MD1; Vishnu P. Mallipeddi, MBBS1; Naveed Afzal, PhD2; et al, October 17, 2018.

Jill J. F. Belch, MD; Eric J. Topol, MD; Giancarlo Agnelli, MD; et al, Critical issues in Peripheral Arterial Disease detection and management, Arch Intern Med. 2003

C. Diehm, H. Darius, et al, Prognostic value of a low post-exercise Ankle-Brachial Index as assessed by primary care physicians, Atherosclerosis 2011

H. van Langen, J. van Grup, et al, Interobserver variability of Ankle–Brachial Index measurements at rest and post exercise in patients with intermittent claudication, Vascular Medicine, 2009

LINEE GUIDA INTERNAZIONALI:


2016 AHA/ACC Guideline on the Management of Patients With Lower Extremity Peripheral Artery Disease

2017 ESC Guidelines on the Diagnosis and Treatment of Peripheral Arterial Diseases, in collaboration with the European Society for Vascular Surgery (ESVS)

TASC II  Inter-society consensus for the management of PAD


Cardiologia

Secondo le nuove linee guida ESC 2017 sulla diagnosi e il trattamento delle arteriopatie periferiche, in collaborazione con la European Society for Vascular Surgery (ESVS), “è estremamente importante che ogni cardiologo sia attento alla diagnosi e alla gestione dei pazienti con PAD,…”

L’indice caviglia-braccio (ABI) è un metodo semplice, non invasivo ed economico utilizzato per la diagnosi dell’arteriopatia periferica (PAD) e può identificare i soggetti a rischio di malattie cardiovascolari in altre arterie del corpo, in modo particolare in quelle coronarie e della carotide. 

APPROFONDIMENTI:

Ankle-brachial index combined with Framingham risk score to predict cardiovascular events and mortality: a meta-analysis, JAMA, 2008

De Oliveira, Dinaldo Cavalcanti et al., Association Between Ankle-Brachial Index and Coronary Lesions Assessed by Coronary Angiography. Cardiology research vol. 6,1 (2015): 216-220. doi:10.14740/cr376w

LINEE GUIDA INTERNAZIONALI:


2017 ESC Guidelines on the Diagnosis and Treatment of Peripheral Arterial Diseases, in collaboration with the European Society for Vascular Surgery (ESVS)


Dermatologia, terapia di compressione e gestione della cura delle ferite

L’indice caviglia-braccio è una misurazione cruciale nella gestione delle cure delle ferite e nella terapia di compressione.

La misurazione dell’ABI deve essere eseguita per:

  • Determinare il flusso sanguigno arterioso adeguato prima della terapia di compressione
  • Escludere la PAD/LEAD in presenza di ferite agli arti inferiori
  • Valutare il potenziale di cicatrizzazione delle ferite
  • Valutare le conseguenze terapeutiche
  • Determinare i livelli sicuri di compressione

APPROFONDIMENTI:


Fletcher J. Et al, Wounds UK. Best Practice Statement: Ankle brachial pressure index (ABPI) in practice. London: Wounds UK, 2019

Worldwidewounds.com. (2017). Doppler assessment and ABPI: Interpretation in the management of leg ulceration.

Compression for Primary Prevention, Treatment, and Prevention of Recurrence of Venous Leg Ulcers: An Evidence-and Consensus-Based Algorithm for Care Across the Continuum, Journal of Wound Ostomy & Continence Nursing, 2016


Nefrologia

La malattia renale è un fattore di rischio indipendente per lo sviluppo della PAD e diversi studi hanno individuato una scarsa funzione renale come fattore di aumento di casi cardiovascolari e di mortalità. Secondo le linee guida KDOQI, a tutti i pazienti al momento della dialisi deve essere valutata la PAD. Tra i pazienti che soffrono di insufficienza renale cronica, quelli con un ABI più basso hanno una maggiore incidenza di casi cardiovascolari e di mortalità e la malattia in questi pazienti si sviluppa più rapidamente rispetto a quelli non affetti da malattie renali.

APPROFONDIMENTI:

Nefropatia cronica e arterie occluse? 

DeLoach, S. and Mohler, E. (2007). Peripheral Arterial Disease: A Guide for Nephrologists. Clinical Journal of the American Society of Nephrology

Meng-Chuan Liu, Yen-Wei Lee, Po-Tseng Lee et al, Ankle-Brachial Index Is a Powerful Predictor of Renal Outcome and Cardiovascular Events in Patients with Chronic Kidney Disease, Scientific World Journal. 2012; 2012: 238494. Published online 2012, Jan 4th

LINEE GUIDA INTERNAZIONALI:

K/DOQI Clinical Practice Guidelines for Cardiovascular Disease in Dialysis Patients


Angiologia

L’indice caviglia-braccio (ABI) è usato come strumento di screening per determinare l’eventuale presenza di arteriopatia periferica (PAD) e quindi indicare ulteriori azioni da intraprendere. È particolarmente utile nella cura postoperatoria dei pazienti rivascolarizzati. 

LINEE GUIDA INTERNAZIONALI:

2016 AHA/ACC Guideline on the Management of Patients With Lower Extremity Peripheral Artery Disease

2017 ESC Guidelines on the Diagnosis and Treatment of Peripheral Arterial Diseases, in collaboration with the European Society for Vascular Surgery (ESVS)

TASC II  Inter-society consensus for the management of PAD


Diabetologia

Sebbene la PAD sia molto comune tra i pazienti affetti da diabete, è pesantemente poco riconosciuta in questo tipo di popolazione. La diagnosi è spesso difficile quando il diabete è associato alla neuropatia periferica (una condizione che causa l’intorpidimento dei piedi), poiché tale condizione potrebbe mascherare il dolore e portare a un’ampia prevalenza di ferite, ulcere e amputazioni nei pazienti diabetici.

Il diabete aumenta il rischio dell’arteriopatia periferica degli arti inferiori di un indice che va da 2 a 4 volte ed è presente tra il 12% e il 20% della popolazione affetta da PAD agli arti inferiori, pertanto quella dell’indice caviglia-braccio deve essere sempre la prima misurazione effettuata sui pazienti diabetici, seguita da una misurazione dell’indice alluce-braccio (TBI).

APPROFONDIMENTI:

IWGDF guidance on the diagnosis, prognosis and management of peripheral artery disease in patients with foot ulcers in diabetes

X. Jin, J. Ma, Y. Shen, An Analysis of the Relationship Between Ankle–Brachial Index and Estimated Glomerular Filtration Rate in Type 2 Diabetes

LINEE GUIDA INTERNAZIONALI:

2017 ESC Guidelines on the Diagnosis and Treatment of Peripheral Arterial Diseases, in collaboration with the European Society for Vascular Surgery (ESVS)


Neurologia

Le misurazioni dell’indice caviglia-braccio sono essenziali nella diagnosi differenziale del dolore agli arti inferiori. Inoltre, un’ischemia ricorrente associata a PAD può causare denervazione muscolare, che può essere uno dei meccanismi responsabili della riduzione della prestazione fisica in questi pazienti.

APPROFONDIMENTI:

 J. D. England, J. G. Regensteiner, S. P. Ringel, M. R. Carry, W. R. Hiatt, Muscle denervation in Peripheral Arterial Disease, Neurology,  1992

Heidrich, Hermann, Concomitant neurological and orthopaedic diseases in the presence of peripheral arterial disease: A prospective study. VASA, 2013